venerdì 1 febbraio 2013

Rockradio Skultura - Intervista sul blog ufficiale di Spreaker


La settimana scorsa, la nuova webradio bolognese, Rockradio Skultura inaugurava il nuovo programma "Siria Rock Gossip"; ora il blog ufficiale dell'applicazione dove va in onda la radio, Spreaker, ha pubblicato  un articolo sulla nuova pazza emittente che sta registrando discreti  ascolti nel web durante i suoi numerosi podcast in rete! Riportiamo la traduzione dell' intervista integrale a Rockradio Skultura apparsa l'altro giorno sul blog di spreaker all'indirizzo  

http://bit.ly/WrXMrM


scultura

Intervista redatta da Tonia Maffeo-
(Spreaker Italia)
Da chi nasce questa idea e quanti  siete?
 Da un gruppo di amici e di persone che amano il rock e amano la comunicazione.Per ora siamo 14 speaker, ma presto saremo esattamente il doppio.Si stanno unendo tantissimi speaker professionisti e non.Oltre a programmi come "Frank Zapping", "Corsia di emergenza", "Siria Rock Gossip","l filosofo del rock" ,"Prog-ramma","Radio cesso", "Woody Holland", "Controkultura", "La paura fa '90" stanno per andare in onda  dei format nuovissimi: "corso di sardo" " corso di sardo avanzato"," la vita a Genova", “Lucy in Transaltion” ,“Rock Songs x-ray” ", Tg rock"  "Sbronzi di riace".....

Chi sceglie i contenuti da mandare in trasmissione?
 Non mi sento di risponderLe sinceramente: Ogni speaker è responsabile dei propri contenuti e come in ogni equipe che si rispetti c'e' un cervello principale. Ci piacerebbe mandare idee molto piu' forti ma non abbiamo ancora un nascondiglio di riserva; ci stiamo organizzando a tal proposito.

Spesso in onda piovono Retweet da varie piattaforma in tutta Italia che hanno come focus il rock, segno che il rock non tramonta mai?
 Qui sarò molto sincero, invece: dobbiamo innanzitutto ringraziare le bands che ci seguono e che ci aiutiano a diffondere i nostri programmi:è grazie a loro se stiamo superando i followers di Repubblica (!!!). Sa..,come dire,  spesso via mail è sempre molto difficile intuire il tono delle domande in un intervista e capire il reale bisogno di chi chiede. Ad ogni modo non so rispondere  se il rock è morto:siamo in un paese di Merda (lo  faccia scrivere al  webmaster del blog  in Marrone cortesemente) dove per andare in playlist su una  radio nazionale  una band dovrebbe sborsare  19000 euro.Si in quel senso il rock è morto.In questo contesto fanno davvero benissimo tutte le radio minori, band,  enti minori, ad organizzare la propria promozione come meglio credono;anche in modi non propriamente convenzionali che infastidirebbero i dirigenti di Google(poverini.D'altro canto l' underground italiano è davvero ricco e fenomenale di bands che quotidianamente scopro e mi gusto:il rock non è morto  in questo senso, ma non devo certo dirtelo io!(e come dicevi tu..lo testimoniamo anche i numerosi re-tweet!!). 

siria grande fratello , frank lav, rent boy
Frank Zapping, Rent Boy, Siria
Come avete scoperto Spreaker?
 Cosi come abbiamo scoperto altre centinaia di applicazioni che gli italiani, misteriosamente, non usano: prendendo una barca per 12 ore al giorno e circumnavigando i meandri della comunicazione.Sa è davvero incredibile quello che si puo' fare da casa oggigiorno!..... se solo tutte le band d'Italia o almeno quelle in gamba, si unissero, altro che major !!!! (qui il discorso si allunga meglio tagliare,,,,)

Quali sono i vostri progetto futuri, qualche idea di monetizzare? Diventare i diretti concorrenti di Virgin Radio: ci chiameremo “No virgin Radio".(risate...- n.d.r.)...direi che è brutto miscelare sogni, piacere della musica e soldi.Anzi stavamo pensando di regalare una pubblicità gratis a tutte le imprese che ne avessero bisogno(cominceremo regalando uno spot che abbiamo  in serbo da un po'all' acqua Lete)
Qualche messaggio da condividere con la nostra community?
 Si.Ascoltate le radio libere,le radio che non prendono soldi:le radio.Tutte gli speakers di animo rock che hanno un programma originale, pazzo, che crea contenuti (cosi google è contento) possono scriverci su antipop.project@gmail.com.Se sufficientemente innamorati del rock li prenderemo con una promessa:nessuno sarà pagato.


E' possibile ascoltare le puntate di rockradioskultura,ogni giorno, a questo indirizzo: 


Nessun commento:

Posta un commento